scegliere-la-giusta-termocamera-ad-infrarrossi-guida-allacquisto-definitiva Scegliere la giusta termocamera è una decisione molto importante che merita la giusta attenzione. Perché, indipendentemente da quanto denaro investi, devi essere sicuro che la tua termocamera abbia le caratteristiche necessarie al raggiungimento dei tuoi obiettivi.

 

Ahimè, oggi, alla luce del numero sempre più elevato di modelli e produttori di sistemi IR, scegliere correttamente è molto difficile, ma posso garantirti che con questa guida, tra 5 minuti potresti già scegliere e comprare la giusta termocamera. Quindi, prenditi 5 minuti e iniziamo con la prima parte.

Per scegliere la giusta termocamera, il prezzo è un punto di arrivo!

Scegliere l agiusta termocamera prezzo, punto di arrivo -2 Sin dai miei esordi nel mercato delle termocamere, mi sono accorto che molti professionisti si approcciano a questa tecnologia in modo sbagliato. In sette anni, è capitato centinai di volte…

Sarà che parlano con qualche amico più avvezzo di loro in materia, o con qualche mio collega che li consiglia male. Sta di fatto che come prima cosa mi parlano del prezzo. Praticamente, mi chiamano dicendo:  “devo spendere X e so che il modello Y  rientra nel mio budget” .

Questo è il modo più sbagliato per approcciarsi alla termografia. Infatti, come vedrai, non puoi scegliere lo strumento in base al prezzo, che resta una cosa importantissima ma non determina se lo strumento sia confacente o meno alle tue specifiche esigenze.

Cosa tenere sempre a mente per scegliere la giusta termocamera?

Le cose più importanti per scegliere la giusta termocamera

Per far fruttare l’investimento e scegliere bene la tua termocamera, è necessario definire l’obiettivo che vuoi raggiungere. E ora, proprio come faccio durante le consulenze telefoniche o vis-à-vis con i clienti, ti porrò delle domande, che ti consentiranno di scegliere la giusta termocamera.

  • Qual è la tua attività? Se operi all’interno di una raffineria o nel mondo delle costruzioni, il tuo strumento dovrà rispecchiare una serie di caratteristiche. Quindi, rispondi a:
  • Gli elementi che dovrai ispezionare che temperatura hanno?
  • Le tue ispezioni verranno svolte su elementi grandi o piccoli?
  • I corpi oggetto delle tue analisi IR a che distanza sono?

 

  • Che tipo di analisi utilizzerai principalmente? Con la termocamera dovrai fare analisi qualitative, quantitative oppure entrambe?
  • L’analisi qualitativa si limita all’interpretazione visiva delle fonti di calore disinteressandosi delle temperature. E’ un’analisi utilizzata per il 90% delle applicazioni nel settore delle costruzioni.
  • L’analisi quantitativa invece è un’ispezione orientata alla valutazione delle temperature ed è molto diffusa nel settore elettrico, meccanico ed industriale.

 

  • Perché vuoi comprare una termocamera? Per offrire un servizio migliore o per avere uno strumento di ausilio, o per entrambe le ragioni?
  • Se lavori presso un’ azienda e dovrai utilizzare la termocamere solamente come ausilio alla tua attività, sei avvantaggiato. Perché sai esattamente cosa farai con la tua camera termografica.
  • Mentre se sei un libero professionista, dovresti fare un brainstorming più ampio, sulle possibili situazioni in cui vorresti applicare la termografia.

Come vedi, nella prima fase di valutazione, le risposte le hai tu. Il nostro lavoro, in qualità di consulenti, inizia dopo che hai definito gli obiettivi da raggiungere e il contesto in cui utilizzerai la termocamera. Adesso passiamo alla parte tecnica della guida.

Scegliere la giusta termocamera Guida definitiva - seconda parte

La guida definitiva per scegliere la giusta termocamera – II° parte

Da qui in poi, vedremo quali sono le caratteristiche e gli elementi principali di una termocamera.
Ti accorgerai che alcune caratteristiche, in funzione della tipologia di analisi (quantitativa o qualitativa) e dell’applicazione, influiscono sui risultati in modo diverso e potrebbero addirittura diventare irrilevanti.
Risoluzione 

La risoluzione geometrica del sensore equivale alla quantità di pixel e determina la dimensione della matrice del sensore. Più è grande la matrice, migliore sarà la qualità dell’immagine acquisita.

Scegliere la giusta termocamera - RIsoluzione Sensore

Questa caratteristica, insieme all’ampiezza angolare della lente, determina la dimensione della superficie che lo strumento è in grado di rilevare e rappresentare in una sola foto (termogramma).

La risoluzione del sensore è molto importante. Se l’operatore deve svolgere indagini su corpi grandi, per esempio, prospetti di edifici o piccoli e distanti, come ad esempio, un elettrodotto, per ottenere dei risultati accettabili, ha bisogno di un sensore ricco di pixel (minimo 160X120)

 Risoluzione 160x120 Risoluzione 320x240
Risoluzione FLIR E40bx 160× 120 Risoluzione FLIR E60bx 320×240
Le immagini sopra, sono state scattate dalla medesima distanza ma con due sensori differenti. Confrontandole, puoi notare che con una matrice più grande si ottiene un’immagine con una maggiore definizione, più dettagli e una porzione dell’edifico più vasta.

 

Quindi, quando ci prestiamo a fare un’analisi qualitativa, disinteressandoci delle temperature, la risoluzione del sensore determina la qualità della rappresentazione grafica. Mentre, con l’argomento che introduco adesso, vedremo che se dobbiamo svolgere un’indagine quantitativa e quindi, misurare valori di temperatura, la precisione delle misure è influenzata da: risoluzione + lente utilizzata, in funzione di grandezza + distanza degli oggetti da analizzare.

Scegliere la giusta termocamera – vedere è diverso da misurare!

 

Campo Visivo: FOV e IFOV 

Il sensore delle termocamere ad infrarossi di ultima generazione viene chiamato microbolometro.

Questo componente, oltre a rappresentare graficamente l’energia termica della scena inquadrata, rende possibile la misurazione della temperatura degli oggetti, con una precisione ± 2°C o ± 2%

Scegliere la giusta termocamera, campo visivo - fov e ifov

Ogni singolo pixel del sensore è un punto di misura, pertanto, se una termocamera ha una matrice da 160X120 Pixel, avremo a disposizione ben 19.800 punti di misura.

Alla luce di questa caratteristica, non è solo importante conoscere il FOV (field of view) che determina le dimensioni dell’area che riesci a rilevale in una foto, ma anche l’IFOV.

Cos’è L’IFOV (instantaneous field of view): Il sensore microbolometro, come ho detto sopra, ha tanti singoli elementi di misura (Pixel). Praticamente l’IFOV indica la porzione di campo visivo che corrisponde al singolo elemento. Questa porzione diventa sempre più grande via via che ci allontaniamo dall’oggetto che stiamo guardando.

 

Scegliere la giusta termocamera-FOV e iFOV 2.2

L’a dimensione dell’IFOV varia in funzione della distanza: A 0,5 metri il nostro IFOV è di 0,7mm, a 2 metri 2,1mm e cosi via.

.

Vediamo cosa intendo per: “vedere è diverso da misurare”

Di seguito ti riporto un esperimento pratico:

  • La tipologia di analisi è quantitativa;
  • L’obiettivo è misurare la temperatura del cerchio più piccolo;
  • La termocamera utilizzata è una FLIR C2;
  • L’IFOV ipotizziamo (per semplificare) che abbia la stessa dimensione del puntatore.

 

scegliere la giusta termocamera, oggetto dell'indagine

La tazza ha due cerchi, uno più grande e uno più piccolo. Con le immagini sotto, ci renderemo conto che la termocamera spesso riesce a vedere un oggetto, ma a causa delle dimensioni inappropriate dell’IFOV, non riesce a determinare la corretta temperatura.

 

Misurazione corretta cerchio grande: 71 C° Misurazione errata cerchio piccolo: 47 C°
scegliere la giusta termocamera, esperimento,71 gradi scegliere la giusta termocamera, esperimento,47 gradi

L’esperimento ci dà modo di constatare che per ottenere corrette misurazioni, è fondamentale che l’IFOV abbia dimensioni più piccole dell’oggetto da misurare. caso contrario, la lettura delle temperature non sarà corretta. Questo parametro è comunque “migliorabile” applicando una lente con campo di vista più stretto o più ampio in base alle specifiche esigenze.

Sensibilità Termica

La sensibilità termica di una termocamera è il parametro che indica la più piccola differenza di temperatura che il nostro sensore riesce a discriminare. La sensibilità, non solo influisce sulla qualità di un termogramma, ma implica anche misurazioni molto più precise. Per chi opera nel settore edile è molto importante avere una buona sensibilità, perché si analizzano quasi sempre elementi con differenze di temperature molto contenute.

Sensibilità 0,15 °C       Sensibilità 0,06 °C
Termogramma Sensibilità Termica 0.15C Termogramma Sensibilità Termica 0.06

Intervallo di temperatura

Le termocamere ad infrarossi hanno uno specifico intervallo di temperatura oltre il quale non riescono a misurare.  Per chi opera nel settore delle costruzioni, l’intervallo di T° è una caratteristica irrilevante, infatti tutte le termocamere moderne, hanno un intervallo che supera i 100°C (sufficiente per indagini nel settore civile). In caso di misurazioni al di sopra dell’intervallo calibrato, si verifica il fenomeno della saturazione:

Scegliere la giusta termocamera fenomeno saturazione 2

Esempio fenomeno saturazione: Il forno ripreso in questo termogramma ha una t° di 500 C° ma la termocamera ha un intervallo che si ferma a 150 C°. come puoi notare c’è un simbolo di errore accanto alla t° max rilevata.

 

Conclusione.

Con questa guida hai le informazioni tecniche necessarie per scegliere la giusta termocamera.

Indipendentemente dal produttore e dalla tipologia di strumento, gli elementi e le caratteristiche di cui hai letto sono universalmente e in egual modo importanti.

Sia che tu scelga FLIR o un altro produttore, queste son le cose, che devi sempre tenere a mente per non incorrere in scelte sbagliate.

Fine!

Welcome to infrared world

Dario Crisafulli

TermocameraFacile

Budget contenuto senza rinunciare alla qualità?

Solo un anno fa parlare di termocamere decenti sotto i 5000 euro era impossibile. Ma con le nuove Ex Wi-Fi,  la termografia professionale è oramai accessibile a tutti. In questa guida, puoi scoprire tutti i dettagli delle termocamere economiche con miglior rapporto qualità prezzo.

 

Leggi la guida
Share This
un-regalo-per-te-pop-up

Accedi GRATIS al corso e scopri:

Gli errori più comuni che fanno i novizi della termografia (e come evitarli)

Come scegliere la termocamera idonea alle tue esigenze

La guida passo passo per ottenere degli ottimi termogrammi

Ottimo, controlla la tua email

Inserisci la tua mail e scarica l'ebook


I 12 punti da considerare prima di investire nell'infrarosso

OK, Controlla la posta!

Inserisci la tua mail e scarica l'ebook


Manuale di termografia applicata al mondo delle costruzioni e delle rinnovabili

OK, Controlla la posta!